Image 1 of 1

170616_Citta Rugby_013.jpg

Add to Lightbox Download
Roma, 16/06/2017: I Punti Verde Qualità (PVQ) nati nel ’95 con la giunta Rutelli si sono rivelati una vera miniera d’oro per organizzazioni criminali ed imprenditori corrotti. Un progetto che puntava alla valorizzazione di aree abbandonate, è diventato terreno fertile anche per Mafia Capitale – sodalizio guidato da Massimo Carminati – ma anche per il clan Fasciani, gruppo criminale del litorale romano. Nel 2007 Stefano Mastrangelo aveva autorizzato il PVQ Città del Rugby, il più costoso nella Capitale, firmato anche dal funzionario Stefano Volpe arrestato nell’inchiesta del 2012. Campi da rugby, palestra, pista da ghiaccio, piscina, foresteria e ristorazione. Un’opera faraonica, ad inizio 2015 si materializza come ecomostro nel cuore del quartiere Spinaceto a ridosso della via Pontina.
© Andrea Sabbadini
Copyright
©Andrea Sabbadini
Image Size
4256x2832 / 1.8MB
Contained in galleries
Roma, 16/06/2017: I Punti Verde Qualità (PVQ) nati nel ’95 con la giunta Rutelli si sono rivelati una vera miniera d’oro per organizzazioni criminali ed imprenditori corrotti. Un progetto che puntava alla valorizzazione di aree abbandonate, è diventato terreno fertile anche per Mafia Capitale – sodalizio guidato da Massimo Carminati – ma anche per il clan Fasciani, gruppo criminale del litorale romano. Nel 2007 Stefano Mastrangelo aveva autorizzato il PVQ Città del Rugby, il più costoso nella Capitale, firmato anche dal funzionario Stefano Volpe arrestato nell’inchiesta del 2012. Campi da rugby, palestra, pista da ghiaccio, piscina, foresteria e ristorazione. Un’opera faraonica, ad inizio 2015 si materializza come ecomostro nel cuore del quartiere Spinaceto a ridosso della via Pontina.<br />
© Andrea Sabbadini