Che sintomi ha l'infelicità? { 39 images } Created 3 Dec 2016

Che sintomi ha la felicità ?
Il reparto degenza per esordi psicotici della Neuro Psichiatria Infantile, grazie all’impegno del Prof. Giovanni Bollea, nel 1967 si trasferisce dalla sede del Policlinico Umberto I di Roma nell’attuale edificio di via dei Sabelli.
Alla fine degli anni 70’ il Prof Marco Lombardi Radice concretizza il progetto di un reparto di ricovero per adolescenti con gravi patologie psichiatriche: un luogo che sa accogliere bisogni, esigenze, sogni e desideri, che si trasforma da luogo di cura ad un luogo dove si sperimenta la possibilità di un rapporto con adulti capaci di accettare qualsiasi sfida e di aiutarli nella ristrutturazione dei sé frantumati dalla sofferenza e dalle patologie psichiatriche loro e dei familiari.
“Noi dobbiamo starci per aiutarli a rialzarsi, per offrire la possibilità di riscoperta delle emozioni e dei rapporti interpersonali – dice Graziella Bastelli, coordinatrice della NPI– ma permettendo loro di fare le proprie scelte dobbiamo entrare in punta di piedi nelle loro vite. Sono loro una fonte inesauribile di energia, affascinanti e ricchi di curiosità, sanno essere cattivi e giocano sulle nostre debolezze, ma se non permettiamo loro di distruggerci rimangono conquistati da questa diversa esperienza con gli adulti e si lasciano andare iniziando a fidarsi e a liberarsi delle loro paure”.
Nel tempo sia le patologie che l’età degli utenti è cambiata: dai 14 anni si è scesi ad 11 anni; le psicosi evidenziano un crescente isolamento sociale, un abbandono totale di ascolto empatico e di offerta pubblica nei territori e nelle scuole; i disturbi del comportamento evidenziano spesso dipendenze da droghe e da alcol; ci sono gravi disturbi ossessivo-compulsivi; molti sono gli episodi di auto aggressività con tentativi di suicidio sempre più a rischio e ricorrenti e l’etero aggressività è sempre più manifesta e senza una capacità del mondo adulto di contenerla; i disturbi alimentari assumono aspetti psicotici; le forme depressive annientano la voglia di vivere ed ogni capacità cognitiva di sviluppo e di crescita; aumentano le problematiche per le adozioni e per i migranti.
Nonostante questo aumento di richieste di aiuto, nonostante la gravità delle patologie psichiatriche, nonostante il continuo parlare di diritto a crescere si deve denunciare una riduzione dell’offerta sanitaria pubblica per la prevenzione, la cura e la riabilitazione a causa dei tagli sulla spesa sanitaria operati negli ultimi anni da tutti i governi.
View: 25 | All